Un minialbum romantico

Come ultimo lavoro come GD per Hobby Embo ho preparato un minialbum tutto Florilege

La copertina

Ho preparato una copertina in cartonlegno ricoperto da un bazzil nero e da una patterned effetto legno.
Per le decorazioni ho utilizzato il meraviglioso Triangle Floral di FD colorato con le matite acquerellabili, rametti fustellati , la scritta Le belles choses de la vie , qualche dots mat FD e  le immancabili etichette del Sept Etiquettes Ecole

Per la struttura ho utilizzato quattro strisce di cartoncino acquerellabile piegate a metà rilegate col twine rilegate in questo modo ormai classico…

Particolare della rilegatura

Per le pagine interne ho realizzato lo sfondo creando delle macchie con gli Ink Extreme di Tommy Art (Salmone, Fuxia e Petrolio) su cui ho fatto delle timbrate con Au Naturelle e Texte Mouchetè con l’Oxide Iced Spruce

Sulle pagine ho poi realizzato delle timbrate con Triangle Floral e Pivoine Ethnique e ho posizionato la mattatura per le foto con il bazzil nero.

Anche questo è un progetto molto semplice ma questi fiori fanno un bell’effetto ovunque!

Particolare della copertina

E’ stata una bella esperienza questa su Hobby Embo: grazie ancora a Jenn per avermi dato questa opportunità!!!

Una card per la festa della mamma

Eccomi qua col mio secondo progetto come GD per Hobby Embo

Ho preparato una card che può andar bene per tante occasioni, io l’ho pensata per la festa della mamma.

Ho utilizzato questo meraviglioso timbro di Karine “Envole moi”. Ho preparato uno sfondo facendo delle macchie con i miei amati Distress Oxide e ho timbrato queste belle farfalline.

Poi ho voluto provare uno dei miei ultimi acquisti: i Brilli Gel di Tommy Art.

Come ho visto fare a lui in un video ho spatolato il Polvere di Fata su un cartoncino facendo uno strato sottile ed omogeneo. Una volta asciutto da questo cartoncino ho ricavato due strisce su cui ho sovrapposto quello acquerellato e una fustellata “Thanks” di Echo Park.

Ho fatto un doppio giro con del twine e sopra ho incollato la scritta sovrapponendo due fustellate, una nera e una Polvere di Fata.

L’effetto secondo me è molto bello, non so se si vede in foto ma questi Brilli Gel sono veramente stupefacenti!

La patterned di base è sempre di Echo Park e appartiene al pad Fashionista

Infine ho aggiunto tre dots di Nuvo nero.

Un progetto molto semplice che spero possa esservi stato di ispirazione.
Alla prossima.

Scraplift con Carol King

Questo mese mi sento produttiva: ecco il secondo progetto col mio kit di aprile: un altro scraplift di un Lo di Steffi Ried proposto da Crea il tuo kit con Angela e Giorgia.

L’originale e’ talmente perfetto che dare un’interpretazione e’ piuttosto difficile ma questa foto che aspettava da un po’ di essere scrappata e questi die cuts  di Creative Studio hanno fatto tutto da soli.

Come nel progetto di Steffi ho messo una serie di elementi centrali

Per il testo ho scelto questa canzone di Carol King ,“Where you lead”: mi ha sempre fatto pensare a mia figlia, è vero che era anche la sigla del mitico Una mamma per amica ma esprime perfettamente il mio sentimento.

Le patterned sono di Pink Paislee, collezione Cedar Lane, le ho usate anche qui.
Non ho resistito a quanche goccia di inchiostro nero.

Il risultato alla fine mi piace: molto Clean&Simple, come non sarei mai riuscita a fare da sola!

Con questo progetto partecipo al Challenge di aprile-maggio su Hobby Embo (paletta colori) e all’Ispirazione del mese su Scrappiamo Insieme

Scegli la gioia ogni giorno

Sul gruppo fb Crea il tuo kit Angela e Giorgia questo mese propongono i lavori della bravissima Steffi Ried e questo e’ il mio primo tentativo di scraplift

Dall’originale ho cercato di seguire l’andamento a strisce orizzontali dello sfondo e la distribuzione sopra e sotto la foto di titolo e abbellimenti


Per realizzare lo sfondo ho utilizzato questo nuovo meraviglioso timbro di Karine timbrandolo con diversi Oxide in tinta con le patterned di Echo Park
Per i sentiment e le foglie ho utilizzato due set di Creative Studio

Naturalmente è tutto dedicato a mia figlia: questi timbri esprimono il miglio augurio per il futuro per lei!

A presto!

Due Lo per Hobby Embo

Questo mese sono ospite di Hobby Embo come GD: emozionata ho preparato come
prima cosa due Lo.

Ecco il primo

Queste carte di Mes Ptits Ciseaux mi ricordano tanto le cotonine americane e quindi l’idea delle cuciture è stata immediata: quale migliore occasione per tirare finalmente fuori la macchina da cucire e sperimentare per la prima volta la cucitura su carta?!?

Devo dire che gestire un foglio 30×30 in una Vigorelli d’annata non è semplicissimo, per chi si volesse misurare per la prima volta con questa “tecnica” consiglierei di fare la cucitura su ogni pezzo e poi incollarlo al bazzil…

Ho utilizzato tre patterned della nuova collezione di Mes Ptits Ciseaux-So Lovely e li ho cuciti al bazzil bianco.
Ho steso un po’ di gesso per creare la base per le mie adorate macchie che ho realizzato coi Distress Oxide ( Worn Lipstick e Iced Spruce)

Per le decorazioni ho utilizzato fustellate col set Troqueles di Florileges, le stupende etichette Sept Etiquettes Ecole sempre di FD, la & dell’ormai mitico Esperulettes en Folie di Karine e una serie di timbrate utilizzando il set So Lovely di Mes Ptits Ciseaux e il set Adorable di Studio Forty

Infine qualche dots mat sempre di FD.

Io però ho due figli…per cui sempre con le stesse carte ho realizzato quest’altro LO

Ho seguito sempre il filone delle cuciture…questa volta finte però!
Ho tagliato questa stellona dalla stessa patterned del primo LO (Feuille 5), ma questo è il lato B! Ho fatto un po’ di schizzi diluendo il Perla Cream Zucchero Filato di Tommy
che danno un bell’effetto glitter delicato ma, vista la foto, con quel raggio di luce fortunello ho voluto esagerare e ho embossato in argento le stelline del set So Lovely

Sempre da quel set ho utilizato le etichette mentre gli altri sentiments li ho timbrati dal set Love.

Le stelle in acrilico sono di Elle’s Studio prese sempre dalla Jenn un po’ di tempo fa che hanno finalmente trovato collocazione

Come vedete due effetti completamente diversi utilizzando gli stessi materiali.
Perché le cose si fanno eque con due figli…
Spero di avervi dato qulache idea, ma la parola d’ordine è sempre “lasciarsi andare”!!!
A presto!