A dream you dream together is reality

Il Meeting Nazionale ASI si avvicina e come ogni anno le ragazze del Team propongono delle sfide a tema.
La prima sfida prevede la realizzazione di un LO con la paletta colori del logo del Nazionale 2019, tema DREAM, vincolo: almeno una stella.
Ecco la mia interpretazione:

A dream you dream together is reality

Ho creato lo sfondo facendo queste bolle con gli acquerelli su una patterned di Swirlcards completando con qualche schizzo di acrilico nero glitterato.

Ho mattato la foto con ritagli in tinta distressando i bordi.

Ho creato gli abbellimenti con due timbri Florileges: Petit Feuillage e Joile Couronne 

Il titolo è una citazione di Yoko Ono: mi sembrava adattissima per questa foto dei mie figli assieme ai miei nipoti in uno scatto storico in cui guardano tutti contemporaneamente dalla stessa parte!!!

L’ho fustellato in gomma crepla con il Delicate Letters di Sizzix

Le stelline sono sempre in crepla lucidate col Glossy Accent

 

Alla prossima!

Un Lo per Simone

Eccomi di nuovo qui con un LO, questa volta dedicato al mio bimbo spericolato che col monopattino si fionda per i vialetti senza pensare ai pericoli: così bardato però è troppo carino!

I’m ready

Con questa pagina sono GD su un Challenge blog molto attivo che ogni mese propone due sfide: The Color Sisters.
Ogni mese ci si può cimentare o con una sfida Palette o con una sfida a Sorpresa: con questa pagina ho vinto la sfida a Sorpresa di marzo-aprile che prevedeva un Tic tac toe, quella di questo mese invece prevede uno sketch per realizzare un progetto a piacere:

Lo sketch

Anche questa volta l’Oxide Peacock Feathers mi ha fatto l’occhiolino, complici queste bellissime patterned di Swirlcards e il caschetto di Simone.
Ho seguito fedelmente lo sketch come base e poi ho tracciato virtualmente una diagonale per creare le mie immancabili macchie e posizionare il richiamo in basso:

La diagonale

Ho composto il layering con ritagli di carta di cui ho distressato i bordi e ho inserito le insostituibili etichette Florileges

 

Il titolo è un alfabeto Echo Park della linea Imagine That

Ho inserito qualche abbellimento in legno colorato coi Distress Oxide e lucidato col Glossy Accent.

 

Per il richiamo in basso ho riproposto lo schema dello sketch su cui ho applicato etichette e abbellimenti.

Ho ritagliato qualche esagono e l’ho spessorato per creare un effetto 3D

Credo si sia capito che questa paletta colori mi piace molto perchè continuo ad utilizzarla senza remore!

Alla prossima!

Un Lo per le Scrapper della Notte

Grazie a questa pagina con cui ho vinto lo Scrap Word Challenge di marzo questo  mese sarò GD per un blog storico, uno dei primi che ho conosciuto quando mi sono avvicinata a quest’hobby, uno dei più longevi e attivi del panorama italiano: le Scrapper della Notte!!!

Sono quindi orgogliosissima di presentare sul loro blog una mia pagina tutta proiettata verso l’estate, allegra e colorata:

 

 

La sfida su SDN prevede lo svolgimento di un acronimo: questo mese la parolina è S.O.L.E.

Per me diventa S=Spots, O=Oxide, L=LO, E=Enamel dots: è un pò il riassunto di quest’ultimo anno, da quando ho iniziato a fare LO: raramente riesco a fare a meno di fare macchie con gli Oxide e ad aggiungere qualche enamel dots!

Ho utilizzato una patternd meravigliosa di Swirlcards, una ditta francese che purtroppo sta chiudendo (o addirittura ha già chiuso…) ed è un vero peccato perchè i suoi prodotti mi piacevano un sacco.

La patterned ha un lato effetto legno e un lato pieno di questi fiori stupendi che ho ritagliato e usato come abbellimenti; ho aggiunto qualche rametto fustellato.

Per lo sfondo ho creato delle macchie col Peeled Paint e ho aggiunto qualche goccia di inchiostro nero.

Per il sentiment ho usato questa plancia di Creative Studio (“Ricordi del cuore”)

 

“Smile” è una fustella di Echo Park in crepla nera sovrapposta alla rosa e poi lucidata col Glossy accent

 

 

Ecco il particolare del richiamo laterale

 

Qualche enamel dots giallo e il gioco è fatto!

Alla prossima!!!